ONDAHOUSE

2002 - Vicenza

Ubicato nella prima periferia della zona nord ovest di Vicenza, l’intervento si trova in un’area che presenta ancora memoria della sua destinazione per la presenza di fabbricati industriali. Il progetto, quindi, tende a misurarsi con il contesto dell’intorno costruito, assumendo valenze di riqualificazione ambientale. Equlibrato nel rapporto con il terreno disponibile e gli edifici confinanti, il complesso edilizio è arretrato rispetto al fronte strada, in modo da liberare ampio spazio per il verde, completamente svincolato da destinazioni a parcheggio opportunamente ricavate nell’interrato.

OndaHouse_Prospetto.jpg
studiofaresin-architettura-ondahouse
OndaHouse_Pianta.jpg
OndaHouse_Pianta2.jpg
studiofaresin-architettura-ondahouse-par

Definito da due corpi di fabbrica planimetricamente disposti a L, L’edificio si ammorbidisce sul lato corto dando luogo ad una facciata con andamento curvo che, oltre ad aumentare la profondità utile della costruzione, ne caratterizza fortemente la connotazione architettonica con soluzioni semplici quanto efficaci.

 

Analogamente, la lettura strutturale risulta intuitiva, grazie alla maglia portante regolare che garantisce economicità e versatilità funzionale degli ambienti interni, compresi gli spazi interrati. La destinazione è eterogenea con cinque grandi unità direzionali situate al piano terra e quarantanove alloggi di diverse tipologie distribuiti ai vari piani. A livello compositivo, il manufatto architettonico si caratterizza per l’accurato studio delle facciate in laterizio faccia a vista disegnate dalla trama regolare dei mattoni tipo “a Mano” della serie Perusia di FBM, che qualificano la superficie non solo a livello cromatico ma anche materico. Il volume compatto dei fronti è interrotto soltanto dal ritmo della forometria dei serramenti e dagli sfondati bianchi delle logge.
 

studiofaresin-architettura-vicenza-ondah

Il paramento esterno, completamente svincolato dalla struttura, è trattato come un rivestimanto accuratamente ritagliato su misura. Ogni particolare costruttivo (dai terminali in laterizi sfalsati degli angoli acuti ai riquadri delle forometrie di logge e finestre, dai pilastri dei porticati ai graticci) è studiato ad eseguito con estrema attenzione, in modo da valorizzare gli aspetti funzionali e applicativi della posa in opera facendoli diventare dettagli compositivi di rileivo architettonico. Allo stesso modo sono risolti con leggerezza formale ed eleganza cromatica gli elementi metallici della copertura e delle esili strutture dei loggiati.
 

OndaHouse_Prospetto2.jpg
studiofaresin-architettura-vicenza-parti
studiofaresin-architettura-vicenza-ondah
studiofaresin-architettura-vicenza-ondahouse-esterno
studiofaresin-architettura-vicenza-ondah

 

Testo tratto da: CASABELLA 743/2006